ACCADEMIA SCACCHISTICA CREMONESE






sito ospitato da
link esterno al portale e-cremona





rassegna stampa

questa pagina è stata aggiornata il



Articolo


Scacchi: per l'Accademia una sconfitta e una vittoria
Esito equilibrato per la doppia sfida casalinga di campionato con la Scacchistica Milanese

Una vittoria e una sconfitta di stretta misura per l'Accademia Scacchistica cremonese nel secondo turno del Campionato Italiano di scacchi, in serie diverse.
Entrambe le formazioni erano impegnate in casa, alla Società Filodrammatica Cremonese, contro due compagini della Scacchistica Milanese. La Milanese A si rivela un fior di squadra, con addirittura un Maestro Internazionale in prima scacchiera e nelle altre una differenza di centinaia di punti Elo (il valore di uno scacchista). I cremonesi tengono il campo con grande tenacia: Adriano Gilardone perde una partita tiratissima contro Llambi Quendro (2396 punti Elo, 250 in più); Andrea Stella impegna il Maestro Franco Misiano, per poi cedere anche per l'imminente conclusione del tempo a disposizione; in terza Massimo Bini con Alessandro Barberi coglie un pareggio che gli sta un po' stretto, vista la possibilità di entrare in un finale favorevole; perentoria vittoria di Rosolino Tonghini contro la ragazzina-prodigio Marina Brunello, tredici anni e tanto talento. Risultato 2,5 a 1,5 per i milanesi.
Nell'altro match si confrontano le squadre B. Stavolta sono i cremonesi ad imporsi col minimo scarto: Giuseppe Sgargi gioca con la consueta creatività e pareggia col forte CM Gardi; sconfitta di Roberto Bonelli, pur avendo avuto ottime chanches, contro Bisignano; vittorie di Roberto Voltini contro Angelo Papa (che mosse i primi passi in campo agonistico proprio a Cremona una trentina di anni fa) e del giovanissimo Luca Stella, che capovolge una difficile situazione contro Calvi.
In B la prima squadra dell'Accademia ha ancora speranze di promozione: molto dipenderà dal prossimo turno del 6 aprile in casa contro il fanalino di coda mentre Milano sarà a Bergamo. La seconda squadra dell'Accademia, in C, ora conduce il girone a pari merito con Lentate, prossimo avversario.

Articolo pubblicato su La Provincia Giovedì 13 marzo 2008.