ACCADEMIA SCACCHISTICA CREMONESE






sito ospitato da
link esterno al portale e-cremona





rassegna stampa

questa pagina è stata aggiornata il



Articolo


Accademia Scacchistica, riecco il Festival ‘Vida’

CREMONA — L’appuntamento tradizionale degli scacchi di fine aprile si tiene proprio a Cremona. Da oggi a martedì si terrà, presso il Quartiere Fieristico di Ca’de’ Somenzi, la quinta edizione del Festival internazionale di scacchi ‘M. G. Vida’. E’ questa una manifestazione che coinvolge ogni anno un centinaio di scacchisti provenienti da ogni parte d’Italia e anche dall’estero. Sono previsti due tornei. Un Open A riservato ai giocatori più qualificati, in gran parte maestri del gioco, che si affronteranno per determinare lo scacchista più forte di questa edizione: l’anno scorso toccò al Maestro internazionale Paolo Vezzosi di Parma che sbaragliò il campo vincendo tutte le partite in programma; nelle edizioni precedenti addirittura un Grande Maestro (il massimo titolo per i giocatori di scacchi) vinse il primo premio, il fortissimo Igor Miladinovic, già Campione del Mondo dei giovani. E’ previsto anche un Open B per giocatori di forza media o per chi ha da poco intrapreso la via agonistica negli scacchi. Numerosi i cremonesi in gara: nell’Open A è soprattutto attesa la prestazione di Adriano Gilardone, attualmente il giocatore di spicco dell’Accademia scacchistica cremonese, e quella del giovanissimo Andrea Stella, dodicenne di talento che per la prima volta parteciperà ad un torneo ‘magistrale’; nell’Open B al centro dell’attenzione il vincitore dello scorso anno,Roberto Bonelli, e l’altra gemma degli scacchi cremonesi, Luca Stella, 9 anni e già in grado di impegnare severamente qualsiasi avversario. In entrambi i tornei sono previsti sette turni di gioco: si inizia oggi alle 15,30, la premiazione è in programma per martedì alle 19, dopo quattro giorni di ‘full immersion’ negli scacchi. Anche quest’anno Comune e Provincia hanno concesso il loro patrocinio per un’attività che a Cremona ha una prestigiosa tradizione; di nuovo presente la Wal-Cor, azienda che si distingue per il sostegno che dà allo sviluppo dello sport cremonese.

Articolo pubblicato su La Provincia sabato 22 aprile 2006.