ACCADEMIA SCACCHISTICA CREMONESE






sito ospitato da
link esterno al portale e-cremona





rassegna stampa

questa pagina è stata aggiornata il



Articolo

Accademia scacchistica. La doppia manifestazione internazionale è l'occasione per dimenticare il mancato ritorno in B
Da oggi il Festival internazionale 'Vida'

Avrà inizio oggi alle 9,30 il primo dei sei turni di gioco previsti per il 4° Festival Internazionale "M.G. Vda". Si gioca presso il Quartiere Fieristico di Ca' De' Somenzi. Un centinaio i partecipanti attesi. L'anno scorso si impose il Maestro Raffaele Di Paolo di Genova, che riuscì a precedere la nutrita schiera di maestri stranieri presenti alla manifestazione. Di Paolo ha confermato la propria partecipazione anche per l'edizione 2005. Due i tornei in programma: l'open A, riservato ai giocatori più quotati in possesso di un punteggio Elo superiore a 1800, e l'open B, aperto sia ai principianti che ai giocatori in possesso di Elo inferiore a 1800. Saranno della partita anche molti giocatori locali, appartenenti ai circoli scacchistici cremonesi, cremaschi e casalaschi. Organizzatrice della manifestazione l'Accademia scacchistica cremonese; la Wal-Cor ha contribuito anche quest'anno alla realizzazione dell'avvenimento scacchistico più prestigioso a Cremona e uno dei più importanti d'Italia.

Grande delusione tra i giocatori dell'Accademia scacchistica cremonese per l'ultimo incontro del Campionato italiano a squadre di scacchi. L'Accademia ha pareggiato in casa con la diretta concorrente al primo posto nel girone: gli orobici conquistano la promozione in B, dato che, pur avendo gli stessi punti-squadra (8 punti, entrambe le squadre hanno concluso imbattute), l'Excelsior conta mezzo punto individuale in più (13,5 contro 13). Il minimo scarto possibile relega per il secondo anno di fila l'Accademia in serie C. La giovanissima Excelsior (tutti under 20) non ha rubato nulla, è stata l'Accademia che ha perso per strada qualche punto di troppo e non ha mantenuto il proprio ruolo di favorita del girone.
Il match con l'Excelsior iniziava con una sgradita sorpresa: la prima scacchiera, Adriano Gilardone, ben presto si trovava in difficoltà gravissime contro un preciso e implacabile Alessio Valsecchi, bambino-prodigio di dodici anni destinato ad un brillante futuro. Nemmeno il tempo per tirare un sospiro di sollievo per la travolgente vittoria di Rosolino Tonghini in quarta scacchiera, che Franco Romagnoli, in posizione vantaggiosa contro il prima nazionale Ranfagni, commetteva un incredibile errore, perdendo un pezzo netto in una mossa. Inutile la pur netta vittoria di Massimo Bini in terza scacchiera, il pari non serviva.

Ancora una volta Andrea Stella ha dominato una competizione giovanile di scacchi. La sua maestria nel gioco degli scacchi in questo momento non è messa in discussione da nessuno a Cremona e il suo valore sempre più viene riconosciuto anche fuori dalle mura cittadine. Andrea, 11 anni, ormai partecipa quasi esclusivamente a competizioni per adulti, dando filo da torcere perfino a maestri con centinaia di competizioni scacchistiche alle spalle. Al 6° torneo giovanile di Cristo Re ha ottenuto un perentorio 6 su 6, dominanfo in lungo e in largo tutte le partite, ma sempre comunque dimostrandosi rispettoso degli avversari e prodigo di amichevoli consigli. Splendido secondo posto assoluto per Damiano Morando, preciso, volitivo, anche lui ormai una certezza per lo scacchismo cremonese: 5 punti in 6 partite il suo risultato finale. Ottime anche le prestazioni di Gianluca Zanoni e Luca Oneta, 4 su 6. Tra gli altri da segnalare Maria Vittoria Galli, vincitrice delprimo premio per la classe 1994, e Vittore Branca, vincitore della categoria pulcini (Vittore frequenta l'ultimo anno di asilo!).

Articolo pubblicato su La Provincia sabato 23 aprile 2005.