ACCADEMIA SCACCHISTICA CREMONESE






sito ospitato da
link esterno al portale e-cremona





rassegna stampa

questa pagina è stata aggiornata il



Articolo

Accademia, pari a Treviglio

Si è rilevata più ostica del previsto la trasferta dell'Accademia scacchistica cremonese a Treviglio. Opposta al Cs Aljechin nel secondo turno del Campionato italiano a squadre, i cremonesi potevano vantare giocatori di categoria superiore nelle prime tre scacchiere, schierando nell'ordine i tre candidati maestri Romagnoli, Bini e Poletti a confrontarsi con tre giocatori di 'prima categoria nazionale' Clementi, Leoni e Acunzo. Sulla carta l'incontro più equilibrato avrebbe dovuto svolgersi in quarta scacchiera, dove il nostro "seconda nazionale" Volpati affrontava il pari categoria Catalano. E invece l'evoluzione delle partite sovvertiva i pronostici, con Bini a cedere per primo, giocando con poca convinzione un impianto piuttosto passivo. Alla ricerca dell'iniziativa ad ogni costo invece Romagnoli, il quale però andava ben presto fuori giri, sacrificava un pezzo per quattro pedoni, ma poi non riusciva a contenere il contrattacco dell'avversario. Dopo quattro ore di gioco il risultato sembrava dover punire severamente i cremonesi, Volpati però metteva a segno un bell'attacco rimettendo in discussione l'esito dell'incontro. Il punto del pareggio veniva conquistato da Poletti che, con una partita giocata in estrema sicurezza, rimetteva in equilibrio il match. La classifica del girone vede ora i cremonesi al secondo posto dietro ai giovanissimi talenti dell'Excelsior di Bergamo, ancora a punteggio pieno dopo la vittoria per 3-1 sul Brugherio, e davanti a Mantova, vincitrice per 2,5-1,5 con Salò. Saranno proprio i mantovani i nostri prossimi avversari: il terzo turno si giocherà domenica alle 14,30 presso la sede di Palazzo Cattaneo, in via Oscasali 3.

Articolo pubblicato su La Provincia venerdì 11 marzo 2005.