ACCADEMIA SCACCHISTICA CREMONESE






sito ospitato da
link esterno al portale e-cremona





rassegna stampa

questa pagina č stata aggiornata il



Articolo

Scacchi. Via alla B, e subito derby

Domani inizia il Campionato italiano a squadre di scacchi. Circa cinquecento squadre di tutta Italia, distribuite nelle varie serie si daranno battaglia sulle 64 caselle di una scacchiera. In serie B č subito derby: si confrontano infatti al primo turno le compagini dell'Accademia Scacchistica Cremonese e del C.S. Cittą di Crema. L'incontro č previsto alla sede dell'Accademia, a Palazzo Cattaneo in via Oscasali 3, a partire dalle 14,30.

Gią l'anno scorso i due sodalizi incrociarono i 'legni' in due occasioni ufficiali. Nella prima il C.S. Citta di Crema espugnņ Cremona con un perentorio 3-1, durante il Campionato Italiano, la rivincita ebbe luogo al Trofeo Palazzo Cattaneo, manifestazione di gioco veloce a squadre durante la quale il simpatico 'Cream Team' venne pesantemente sconfitto.

Quest'anno entrambe le squadre si sono ulteriormente rinforzate. L'Accademia puņ schierare sei Candidati Maestri (Massimo Bini, Fabrizio Leoni, Angelo Mussap, Fausto Poletti, Franco Romagnoli e Rosolino Tonghini), tre giocatori di prima categoria nazionale (Luca Aimi, Adriano Gilardone e Roberto Voltini) e un giocatore di seconda categoria nazionale (Antonio Volpati). Il C.S. Cittą di Crema annovera tra le proprie fila tre Candidati Maestri (Roberto Bressanelli, Antonio Martino e Nicola Mastrorilli) e quattro prime nazionali Mario vecchia, Samuele Festa, Giovanni Righini e Roberto Masotti.

In ogni incontro del Campionato Italiano vengono schierati quattro giocatori per squadra, scelti nelle 'rose' di partenza. La promozione alla categoria prestigiosa A2 sarą problematica (le squadre di Milano, Bergamo e Piacenza sono particolarmente agguerrite), ma di sicuro i cremonesi e cremaschi ce la metteranno tutta.

Articolo pubblicato su La Provincia sabato 21 febbraio 2004.